Sisma Emilia Romagna

Sisma, in Emilia Romagna si sapeva che...

La notizia ha fatto ormai il giro del Globo.. l'agenzia battuta da Affari Italiani sul portale di Libero nelle prime ore di stamane, (che trovate in allegato) propone  l'intervista all'autorevole Prof. Alessandro Martelli Ingegnere Sismico Direttore dell'ENEA di Bologna (Agenzia Nazionale Nuove Tecnologie), è abbastanza inquietante quello che "coraggiosamente" espone lo scienziato (forse INASCOLTATO).........  
 
Talvolta, amici - colleghi - conoscenti...ironicamente mi dicono che sono un visionario, un "terrorista" a divulgare certe notizie allarmati su scenari presenti e futuri Globali (così ci prendo dentro di tutto) e giustamente mi rimarcano il fatto che Noi piccoli abitanti della Terra, poco o nulla possiamo fare per contrastare certi accadimenti.
 
Certo..è vero ma rimane il fatto che la semplice consapevolezza di quanto sta accadendo (senza tirare in ballo sinonimi di "terrorrismo" e quant altro) è simbiotica alla nostra esistenza; in questo caso specifico il Sisma che ha colpito la mia Regione, (non mi addentro per ora in scenari di Guerra Ambientale Haarp ecc..), immagino che si sia espresso "naturalmente"... voglio pensare che la Natura si sia fatta "sentire" senza sollecitazioni tecnologiche Umane, anche se resta molto MOLTO anomala una manifestazione tellurica di questa intensità in una zona che gli esperti avevano da SEMPRE considerato a bassissimo rischio sismico, di fatti (e queste notizie che vi riporto fanno parte del mio lavoro) proprio perchè considerata Zona Sicura, sono state costruite le seguenti installazioni ad alto/altissimo rischio (elenco delle più significative):
 
Raffineria IES di Mantova 
Raffineria Tamoil di Cremona (ora solo deposito)
Raffineria Eni (Agip ) Sannazzaro de Burgundi Pavia
Deposito stoccaggio GPL canale navigabile Cremona
Depositi Petroliferi SIGEMI/Continentale di Lacchiarella - Milano
Depositi Petroliferi Sarpom Arluno - Milano
Raffineria ExxonMobil / TotalErg Trecate - Novara
Centrale Elettro Nucleare (ora dismessa) Caorso - Piacenza
Raffineria Eni (Agip) Venezia
Depositi Petroliferi Decal Marghera - Venezia
Depositi Petroliferi San Marco Marghera - Venezia
Raffineria Alma Ravenna
Raffineria Sarni Gulf (ora dismessa) Bertonico - Lodi
Deposito Petrolifero Eni (Agip) Fiorenzuola d'Arda - Piacenza
Polo Petrolchimico Marghera - Venezia
Polo Chimico di Castellanza - Varese
Deposito Petrolifero Lombarda Petroli Villasanta - Monza/Brianza
Polo Petrolchimico ABB Estense di Ferrara
Polo Chimico di Ravenna
 
Mica male..praticamente la Pianura Padana è una BOMBA, ma come ci dicono gli esperti, "gallegiamo" su un cuscinetto di fango che ci protegge da eventuali eventi sismici, tant'è che le Multinazionali, i grandi gruppi Petrolchimici ed energetici come Enel-Edison-Edipower ecc.. hanno investito i loro patrimoni produttivi in ZONE SICURE
 
Adesso abbiamo capito da dove nascono certe pellicole cinematografiche, dove il "matto" di turno (scienziato, ricercatore, uomo della strada) cerca di dire ai "sordi" .. attenti che sta per accadere qualcosa...