Riflessioni senza Tempo

The Man and the Dog

The Man and the Dog

 

Non c'è bisogno di commenti d'accompagnamento, l’emozione che si prova è tutta nelle immagini raccolte in quel breve filmato firmato dal Regista Rodrigo Garcia Saiz, visto (coi fazzoletti in mano) in pochi giorni da milioni di persone, dopo essere stato postato su YouTube.

Un video realizzato per la campagna di sensibilizzazione alla donazione di organi, dalla FUNDACION ARGENTINA DE TRASPLANTE HEPATICO, organizzazione che si occupa di trapianti di fegato

Alcuni potrebbero soffermarsi sullo sfondo molto commovente del messaggio, interpretandolo come la “solita” comunicazione mediatica strappalacrime dal risvolto retorico – scontato, volto a toccare il cuore di chi lo vede tanto per fare audience e “rumors”…

A mio avviso non è così… e non vi parlo da Presidente di Spazio Tesla, vi parlo da operatore Volontario del Soccorso Sanitario dal 1990 sulle Ambulanze della mia Città Piacenza (Italy).

In tutti questi anni di attività, mi sono capitati alcuni casi molto simili a quello che si vede nella fiction di questo video, in particolare uno l’ho vissuto sulla mia pelle…nella mia famiglia, quando il nostro SAM (qui nelle foto) Sam1si era messo davanti alla zona di carico dell’Ambulanza dell' Associazione di cui faccio parte (Pubblica Assistenza Croce Bianca Piacenza), quando assieme agli amci - colleghi Paolo e Alessandra, stavamo trasportando mia Madre dalla mia abitazione verso l’Ospedale per l’ultima volta…

SAM, che avevamo adottato da una Signora gravemente malata, stava rivivendo per la seconda volta la partenza in Ambulanza di una persona a Lui cara, una persona che non avrebbe fatto più ritorno a casa…

Sam2

 

 

 

Oggi, con molta serenità, alla luce delle ricerche nel campo della Quantistica, osservo questo Video con la consapevolezza che l’Entanglement che oggi conosciamo e che permea OGNI cosa presente in questa Dimensione (Animali compresi), sia magnificamente espresso nella scena finale di questo video

 

 

 

Buona visione

 

 

 

Alberto Negri