La Strega di Baratti - Film

Marchio La Strega di Baratti Film

 Soggetto e Sceneggiatura di Laura Groppi e Ornella Righi

Regia di Gianpaolo Saccomano

 

Il Progetto                The Project English Version bandiera inghilterra

Spazio Tesla come Associazione di promozione sociale è impegnata da anni a diffondere i concetti della ricerca e della sperimentazione come mezzo per evolvere nella nostra condizione di essere umani, cercando di acquisire una connessione sempre più profonda tra quello che è il nostro corpo e la nostra essenza che a noi piace definire “anima

Spazio Tesla è ispirata allo scomparso scienziato ed inventore Serbo Nikola Tesla, ed ha nel suo cuore, come anche già il mentore Tesla aveva, l’obiettivo del bene comune, della valorizzazione dell’uomo in quanto essere connesso con uno spirito superiore.

La scienza stessa oggi sta recuperando l’idea fondamentale di integrare il suo percorso con quello della fede e della filosofia. Noi come associazione abbiamo toccato tutti questi ambiti con il focus primario di concorrere nel miglioramento della vita di tutti gli Esseri Viventi in tutte le sue sfaccettature.

Gli strumenti finora usati sono stati basati principalmente sulla realizzazione di convegni, conferenze, seminari e contributi video con illustri ricercatori in vari campi della scienza, della medicina, della sociologia, della psicologia e del culto.

Nel parterre dei personaggi che hanno collaborato e che collaborano con la nostra associazione, abbiamo avuto l’onore di avere nostro autorevole relatore a più di un congresso, Monsignor Gianfranco Basti della Pontificia Università Lateranense che ha portato il suo concetto filosofico e le sue teorie sulla nuova fisica, elaborate con altri colleghi ricercatori; Mons. Basti ci ha parlato della teoria dell’anima come informazione - come potenziale sopravvivenza alla materia e tanto altro.

Attraverso il nostro operato abbiamo raggiunto tante persone e stimolato diverse collaborazioni abbiamo anche unito i nostri sforzi insieme ad altre Associazioni ed Istituzioni con notevole presa di Coscienza in tanti campi.

Attualmente molte persone ci seguono e si impegnano nel loro piccolo con i mezzi che hanno per migliorare la consapevolezza di amici, conoscenti, colleghi per il bene della Comunità.

A fronte di tutto ciò come Associazione, ora, abbiamo deciso di intraprendere anche un'altra strada per implementare la nostra mission, ovvero utilizzare anche lo strumento della filmografia, con la collaborazione di un'altra Associazione “Atlernative Studio” diretta dal regista Gianpaolo Saccomano

Questo progetto mira a raggiungere il grande pubblico e spronare noi tutti essere umani di qualsiasi identità, etnia e cultura ad interrogarsi sull’esistenza di qualcosa che va oltre la vita terrena.

La Fisica Quantistica stessa ci viene in aiuto per stimolare questa visione e consapevolezza, con basi che possiamo tranquillamente affermare scientifiche, nell’accezione più elevata ed integrata del termine, finalmente scienza e spiritualità sono di nuovo unite, è così che oggigiorno pian piano vengono concepite.

 

Abbiamo pensato ad un film o per meglio dire un docu-film, in quanto prende spunto da una storia realmente accaduta: durante una campagna di scavi nel Golfo di Baratti nel comune di Piombino, nei pressi della fonte di San Cerbone, all’interno di un cimitero medioevale attiguo alla chiesa, è emerso lo scheletro di una donna che è stata ribattezzata “la Strega di Baratti, una donna che ha subito un rituale di sepoltura tra i più enigmatici mai scoperti in Italia.

Attraverso questa storia per la quale si sono fatte alcune ipotesi, anche noi abbiamo voluto azzardare la nostra costruendo intorno a lei una fiction che elabora alcune teorie sia sul concetto del tempo sia sul concetto dell’anima; argomenti sempre più attuali anche per la nuova valenza che la fisica moderna gli sta attribuendo, sia per il risvolto che la visione dell’anima sta dando anche al concetto di Medicina, Cura e Guarigione, punto centrale su cui Spazio Tesla opera da anni.

 

Breve trama:

 

Nel film ci sono due donne protagoniste, una del passato (quella che è stata chiamata Strega di Baratti e una moderna, una donna del Terzo Millennio che in qualche modo è legata alla donna del passato, potremmo definire un richiamo dell’Anima…

La donna del passato è una donna che per il tempo e le credenze popolari di allora poteva essere identificata appunto come “strega”, ma che per noi viene interpretata come guaritrice, esperta in medicamenti erboristici ecc.

La donna dei nostri tempi è un medico affermato e come tale, fa ricerca anche sui nuovi concetti della medicina e della cura, sempre nell’ottica di fare al meglio la sua opera sia con i suoi pazienti sia per la base fondante della ricerca medica.

Nella fiction le due donne pur vivendo due vite parallele: quella del 1200 della strega e quella del 2019 per la donna medico, si sentono in “risonanza” - connesse, come se esistesse un fil rouge che va al di là del tempo e dello spazio, una sensazione atemporale, dove il tempo, come siamo abituati a concepirlo qui ed ora, possa essere una legge importantissima per il nostro Universo ma perderebbe il suo significato se applicata a sfere di esistenza più elevate.

Nel proseguire della trama le due donne sempre più dialogano su piani di coscienza più evoluti, fino a giungere ad un finale in cui l’esperienza della strega in quel tempo, essendo collegata all’esperienza della nostra donna contemporanea, sarà in grado di aumentare il livello evolutivo sia della donna in oggetto sia di una massa critica ampia a sufficienza per innescare la scintilla evolutiva per l’intera Umanità.

 

1° Teaser

 

Articolo Il Tirreno inizio riprese Film la Strega di Baratti

 La Strega di Baratti Art. Tirreno 30 10 19

 Il Tirreno 30 Ottobre 2019