Il Futuro è sempre Esistito

Il Futuro è sempre esistito libro

 

Il 26 giugno 1962 un settimanale siciliano, Trapani Nuova, scrisse che “Nel 2000 i telefoni faranno tutto loro. Leggeremo i giornali attraverso la rete telefonica e potremo anche servircene per le operazioni di banca”.

Trapani nuova testata telefoni 2000 Trapaninuova telefoni nel 2000

In questo libro è spiegato perché negli anni '60 avevano previsto che avremmo fatto tutto, o quasi, con il telefono, una “profezia” che annunciò giornali via fax, telefoni multimediali, banche digitali, lezioni a distanza, sintesi della voce e comandi vocali, esposizioni d’arte virtuali e libri online.

Ma non sarebbe stata la prima, né l’ultima previsione degli anni 60, si pensavano telefoni da polso, videogame, comunità virtuali e tanto altro.

Il Futuro è sempre esistito libro 2Talora con tecnologie che non hanno avuto un domani. In una seconda edizione rinnovata e aggiornata, che segue l'ebook del 2014 e la prima edizione cartacea del 2018, "Il futuro è sempre esistito" propone un viaggio nel futuro visto dal passato tra curiosità, coincidenze, cultura pop, aneddoti, scienza, tecnologia, grandi personaggi e storia sociale.

Con un interrogativo finale: il futuro esisterà ancora? Introduzione di Mario Gerosa. In appendice colloquio con Ugo Apollonio.

L'autore Edoardo Poeta è giornalista, ha lavorato per Il Messaggero, Corriere dell’Umbria e uffici stampa, è stato tra i fondatori di 2L Italia, prima rivista italiana in/su Second Life; è tra gli autori di “Cittadinanzadigitale” curato da Luisanna Fiorini (2009)