RobotMedicina

Robot medcina

 

Una serie di coincidenze come il mio riposo forzato post operatorio, le notizie ormai quotidiane sulla malasanità (nel mio caso devo dire la buona sanità), ed una segnalazione dell'amica Amanda Castello, mi hanno portato a riprendere una notizia battuta dalle agenzie di stampa il 25 Novembre 2017 (un anno fa), ovvero il caso di XIAO -YI

Xiao Yi 2 Reuter

sopra il "Dottor" Xiao Yi immagine Reuter

 

Si chiama Xiao Yi (piccolo dottore) sviluppato dalla compagnia iFlytek è un robot 'made in China' il primo dispositivo ad intelligenza artifiiale al mondo ad aver studiato e superato la prova scritta del Chinas National Medical Licensing Examination

L'anno scorso ha superato l'esame medico in Cina dove ha ottenuto 456 punti su 600, rispondendo a domande in 60 minuti quando gli studenti della facoltà hanno dieci ore per farlo; Xyao Yi, ha studiato tanto, lo ha fatto come un normale studente iscritto alla facoltà di Medicina. Ha assimilato quasi un milione di immagini mediche, letto 53 libri di medicina, analizzato due milioni di cartelle cliniche e 400 mila tra pubblicazioni e referti, per ora Xyao Yi, non sostituirà i Medici in corsia ed in Comparto Operatorio, ma allegerirà i colleghi sanitari nei compiti di dagnosi, elaborando più velocemente la mole di lavoro

E in ItaliaI robot in corsia stanno arrivando anche da noi,  saranno i nostri compagni inseparabili  per farci vivere più a lungo e meglio in saluteormai sempre più ospedali tecnologicamente virtuosi si dotano di macchinari all’avanguardia, che sostituiscono l’operato dell’uomo.

E' il caso del Policlinico San Donato di Milano dove ha debuttato un robot "da corsia" guidato da un tablet grazie ad una rete wireless - si tratta di una piattaforma mobile di telemedicina, Remote Presence Virtual, in grado di interagire, muoversi, vedere, sentire e "parlare" con le sale operatorie e i reparti, assicurando il massimo scambio di informazioni.

daVinciPoliclinico5

Nei Comparti Operatori è presente il sistema robotico chirurgico da Vinci, in grado per ora di intervenire nella rimozione della prostata, sostituzione della valvola cardiaca e nelle procedure di chirurgia ginecologica, inoltre la programmazione lo estende anche per qualsivoglia procedura chirurgica addominale o toracica.

 

Gli Ospedali Italiani attualmente in possesso del sistama "da Vinci" oltre al Policlinico San Donato sono il San Raffaele sempre a MIlano, il San Giovanni Addolorata, il Regina Elena ed il Policlinico Gemelli a Roma, all’Ospedale Villa Sofia di Palermo e all’Ospedale Giglio di Cefalù. A Catania il primo intervento con un robot "da Vinci" è stato effettuato nel 2013 presso la casa di cura Gretter Lucina. Dal 2018 viene impiegato anche nelle sale operatorie del “Centro Alte Specialità e Trapianti” del Policlinico di Catania.

Dal 2013 è attivo anche il sistema Watson, programma di dagnostica elaborato dall'italo americano David Ferrucci

 

Affrontata la questione Etica dell'Intelligenza Artificiale, dalla Commissione Euopea lo scorso 25 Aprile 2018, il prossimo passo sarà quello dell'inserimento dei Cyborg Medici/Infermieri, e non credo dovremo attendere a lungo per vedere i professionisti cibernetici fianco a fianco con i colleghi Umani, certo - si dovranno sdoganare, i timori i dubbi e l'immagine dei cyber ribelli all'Uomo, più volte profetizzata da racconti come ad esempio Weird del 1941 e film modello del tipo 2001 Odissea nello Spazio o Metropolis, Star WarsTerminator (alcuni di questi Cyborg non erano ostili anzi) dove androidi ribelli davano del filo da torcere agli umani

metropolis

 

 Una rassicurazione in questo caso ci arriva dallo scrittore Isac Asimov con il modello di Robot dal cervello Positronico (da positività siamo nell anno 1939), basti pensare che ancor oggi sia la Commissione Europea che le Facoltà di Robotica ed Informatica, adottano le TRE LEGGI della Robotica, elaborate da Asimov, a "tutela" del nostro Pianeta Terra

 

 

 

Amo pensare positivo e sono possibilista per l'interazione Human-Cyborg proprio in quelle attività dove l'Uomo vive a volte situazioni difficoltose, off-limits, sia emotivamente che materialmente...se è vero come credo, che il processo di Nuovo Rinascimento del Pianeta Terra è iniziato, il Cyber Futuro è un dato di fatto che (a mio avviso)  non ci deve spaventare

 

Visto che per ora di Cyborg Sanitari non ne ho ancora incontrati, desidero chiudere ringraziando l'amico Medico Stefano, i suoi collaboratori e tutto il personale infermieristico e tecnico "Umano" dell'Ospedale di Piacenza per le cure ricevute, 

 

 Intelligenza artificiale un robot è diventato medico in Cina 624x342

 

 Alberto Negri