Flottillas di Ovni saluta il 50° del CUN

Flot2

 

 

Certamente un regalo più che gradito per i 50 Anni di attività del Centro Ufologico Nazionale, che nelle giornate di Sabato 13 e Domenica 14 Maggio ha prodotto nella splendida San Marino, il suo 25° Simposio Mondiale sugli Oggetti Volanti non Identificati e fenomeni connessi

Tra le 10.15 e le 10.40 di Domenica 14, abbiamo assistito ad un vero e proprio carosello di Sfere luminosissime sulla verticale del centralissimo Teatro Titano sede del Convegno, mentre i 300 congressisti assistevano all'intervento dell'attesissimo Jean-Jacques Velasco

Mi trovavo assieme ad altri colleghi del Cun tra cui il suo Segretario Roberto Pinotti e Moreno Tambellini, di lì a poco ci ha raggiunti il Presidente Vladimiro Bibolotti assieme a Claudio Balella che ha prontamente iniziato a scatatre foto e video assieme a Renzo Tommasella.

Flot1

Da una prima osservazione, tutti noi siamo rimasti prudenti nel trarre affrettate conclusioni, in particolar modo che potesse trattarsi di un fonomeno OVNI... sospettavamo di uno "sciame" di Pappi meglio conosciuti come "Piumini" dei pioppi, ma col passare dei minuti ed un'osservazione più attenta grazie anche alle fotocamere, ci siamo accorti che si trattava di una Flottiglia di Oggetti a corpi tondi di aspetto madreperlaceo che si stagliavano netti nel cielo azzurro - terso e senza nuvole, illuminati di luce propria.

«Si tratta della replica diurna di quanto da noi rilevato di notte l’anno scorso» dichiara in una nota del Cun l’astrofilo Gianfranco Lollino, Responsabile del vicino Osservatorio Astronomico di Saludecio (Rimini), che nel 2016 segnalò il passaggio notturno di un analogo «sciame» di Ufo sempre durante il Simposio ufologico di San Marino. 

Flot3

(sopra un'altra bella immagine di Claudio Balella, comparativa con un'aeromobile in quota sui cieli di San Marino)

 

Di seguito il commento di Roberto Pinotti sul curioso e quanto mai "significativo" passaggio OVNI nei cieli di San Marino

 

Indubbiamente la concomitanza, anche perché si è replicata, è a dir poco inquietante” (rileva Pinotti)

 “Che la massima assise mondiale sul fenomeno – ormai da tempo indicato come reale, intelligente, tecnologico, avanzato e non di origine terrestre – sia stata sorvolata massicciamente per due volte da Ovni porta a ritenere improbabile un evento casuale.

Anzi, autorizzerebbe a evocare un rapporto di causa ed effetto. Beninteso, per serietà scientifica ci siamo volutamente astenuti dal comunicare la cosa all’esterno durante l’evento e prima dei necessari riscontri tecnici sulle immagini. Solo adesso che questi ci confermano l’accaduto, possiamo pubblicizzare la cosa.

Flot4

 

Il Cun, comunque, non ritiene necessario commentare: l’evento, in fondo, si commenta da solo”. A questo punto viene da chiedersi come reagirà la gente alla notizia. Pinotti non ha dubbi: “Il pubblico, ingannato da 70 anni di congiura del silenzio da parte di autorità timorose del destabilizzante impatto che la presenza di extraterrestri avrebbe sulle masse e sul potere, sa benissimo che da queste presenze non c’è nulla da temere…”.

 

Certo una bella esperienza per il sottoscritto (riconoscibile dalla cresta canuta e giacca azzurra vedi foto sotto) assieme a Moreno Tambellini a destra, Roberto Pinotti ed altri trenta osservatori, a questo punto attendiamo il prossimo passaggio per San Marino 2018, intanto godiamoci le belle foto di Caludio Balella

Flot5  Flot6

 

 Alberto Negri