Contact: genio ed evoluzione

CONTACT: COUNTDOWN ALL'ANNO 0

GENIO ED EVOLUZIONE

 

 

- ELVIO FIORENTINI: ASCOLTO EVOLUTIVO DEGLI ANIMALI

- SILVIA RISCAZZI: NIKOLA TESLA, UN MITO DIMENTICATO

- ALBERTO NEGRI: A 30 KM DA MENFI ....

 

MODERATORE: GIORGIO PATTERA (Biologo - consulente scientifico CUN)

COORDINAMENTO: LAURA GROPPI

 

La serata intitolata: “Genio ed Evoluzione del 21 Aprile 2012 presso il Centro Congressi Galileo, ha dato l’opportunità al gruppo dei liberi ricercatori e al pubblico di interagire e confrontarsi attraverso l’utilizzo del pensiero critico.

 

Critico in quanto è un tipo di pensiero caratterizzato dai processi mentali di discernimento, analisi, e valutazione.

Comprende meccanismi riflessivi su aree tangibili ed intangibili con l'intento di formare un giudizio solido che possa riconciliare l'evidenza scientifica con il senso comune.

 

Pubblico e relatori hanno avuto la possibilità di confrontarsi sui temi emersi durante la serata, in merito alla loro sostenibilità e ai ruoli interdipendenti delle persone semplici, dei governi e degli scienziati nella costruzione partecipata delle verità e delle credenze comuni.

 

 

La campagna di disseminazione del progetto del nostro gruppo “Spazio Tesla”, e dei valori che vogliamo veicolare attraverso di esso hanno visto in questa serata, il lancio della metodologia generatrice di processi evolutivi di comunità.

Al termine della conferenza si sono costituiti tre gruppi di lavoro tematici, identificati da un colore, ognuno dei quali abbinato allo specifico relatore che ha trattato l’argomento.

Ad ogni gruppo hanno partecipato circa 18 persone con la possibilità per loro di esprimere il proprio pen

 

siero al riguardo. La supervisione dell’azione interattiva con il pubblico è stata gestita dal Biologo dottor Giorgio Pattera che ad ogni settore ha portato il proprio supporto.

 

Elenco dei gruppi:

 contact evoluzione-11

  • GRUPPO GIALLO: coordinato da Elvio Fiorentini legato al tema dell’evoluzione negli animali, una delle domande che ha animato la discussione fra i partecipanti è stata: questo famoso sesto senso a cui si fa riferimento per inquadrare una sorta di intuito o percezione, appartiene già istintivamente negli animali?

    Sono uscite riflessioni importanti nonché la risposta: potrebbe essere che gli animali stanno evolvendo e l’uomo non sia invece in grado di stare al pari con loro. Inoltre si è aperto lo scenario per un ulteriore ipotesi:

    Magari questo famoso sesto senso potrebbe essere stato il nostro primo senso primordiale che noi abbiamo dimenticato?

 

 

 

  • GRUPPO ROSSO: coordinato da Alberto Negri legato al tema del “cover up” , la domanda ccontact evoluzione-13he ha animato il confronto tra i partecipanti è stata orientata sul chiedersi il perché del nascondere le infomazioi e sul motivo principale di questa copertura Inoltre La discussione è stata molto partecipata e motivata da parte di tutti la conclusione a cui il gruppo è giunto è che forse a volte le informazioni devono essere dosate in base alla capacità di accoglierle da parte delle persone, non tutti sono pronti per certe verità e soprattutto qualcuno potrebbe approfittarsene per usi poco consoni al bene comune.

    Una certa cautela nel diffondere la conoscenza alla massa potrebbe sicuramente essere utile e funzionale. In chiusura si è letto una citazione riportata nel libro di Giorgio Pattera che recita testualmente: “ la Conoscenza Universale può essere rivelata solo ai nostri fratelli che hanno affrontato le nostre stesse prove. La Verità va dosata a misura dell’intelletto dissimulata ai deboli, che renderebbe pazzi; nascosta ai malvagi, che solo potrebbero afferrarne qualche frammento, di cui farebbero arma letale. Racchiudila nel tuo cuore e che essa parli attraverso le tue opere. La Scienza sarà la tua forza, la Fede la tua spada, ed il Silenzio la tua corazza impenetrabile.” Ermete Trismegisto"

     

    contact evoluzione-17

  • GRUPPO AZZURRO: coordinato da Silvia Riscassi : se incontrassimo una persona come Nikolas Tesla cosa faremmo, lo scambieremmo per pazzo oppure saremmo animati da un ragionevole dubbio?

    Anche in questo terzo gruppo la discussione è stata animata e molti sono stati gli interventi da parte del pubblico.

    Ci si chiede: come fare a riconoscerle queste persone?, dovrebbe esserci una sorta di ispirazione che le accompagna, una energia capace di diffondere anche negli altri il messaggio.

    Sono persone che possono aiutare al risveglio delle coscienze, e dovremmo lasciarci guidare dalla loro creatività.

     

     


Obiettivi di questi FOCUS : offrire a tutti nuove idee, spunti e punti di vista differenti per dare la libertà di pensiero e opinione.

La restituzione in plenaria dei risultati tra i partecipanti dimostra la cognizione di quante idee siano presenti, è emersa anche l’evidenza che esistono già molti processi di ricerca anche nelle singole persone, praticati nella realtà di tutti i giorni.

Il lavoro svolto proietta luce sul fenomeno della Responsabilità Sociale di TUTTI, questa visione può essere considerata la chiave per evolvere in un mondo diventato ormai così complesso e condizionante.

Con il nostro agire abbiamo cercato di mettere in rilievo, attraverso una metodologia di tipo qualitativo, la concezione di relazioni umane che costituiscono la nuova frontiera dell’etica contemporanea.

Il metodo ha mostrato un’ampia capacità di determinare effetti di partecipazione, condivisione di valori, senso di appartenenza e coinvolgimento, le interazioni sociali costituiscono un elemento fondamentale in un progetto evolutivo e di crescita. Un gruppo vivace e ricco di partecipazione è quello che ha una elevata quantità, qualità di interazione e coesione tra i suoi membri.

 


 

per scaricare il video della conferenza in breve:

http://www.spaziotesla.it/dowload/file/1-la-storia-della-vita.html