Ipnosi e Nuovi Paradigmi

IPNOSI E NUOVI PARADIGMI

Report  a cura di

Spazio Tesla

“Sotto l’immagine rivelata ce n’é un’altra più fedele alla realtà e sotto quest’altra un’altra ancora e di nuovo un’altra ancora fino alla vera immagine di quella realtà assoluta che nessuno vedrà mai."

(Tratto dal film: "Al di là delle nuvole" di W. Wenders, M. Antonioni)

 

“Siamo ormai giunti nel tempo giusto per aprire la nostra anima al risveglio e alla consapevolezza.

 

Corpo - mente - spirito

 

una danza sincronica che crea la matrice della nuova identità svelata. Questo ci permette di riprendere il timone della nostra vita, liberi da condizionamenti e  bisogni indotti visualizzando il nostro vero progetto esistenziale.

 

Sembrano parole legate a qualche mantra  Newage ma oggi più che mai è sorto il bisogno di riflettere su questi aspetti della persona e dell’umanità.

 

Spazio Tesla nella sua “mission”  ha forte il valore di diffondere questo risveglio e questa consapevolezza.

 

La nostra Associazione, in più settori ed in più ambiti, già sperimentati anche nel precedente convegno di ottobre sulla medicina e fisica quantistica,  sta comprendendo come ora più che mai si stia delineando l’ipotesi di:

 

ricostruire la storia dell’umanità

 

I vecchi paradigmi stanno crollando e l’uomo nuovo sta preparandosi ad accogliere la nuova visione, Spazio Tesla attraverso questo convegno: IPNOSI e NUOVI PARADIGMI del 22 marzo 2014, ha generato  un buon trampolino di lancio per dare un aiuto e strumenti validi per acquisire sempre più i “saperi” propedeutici a questo cambiamento.

 

Durante il convegno  sono emersi spunti importanti anche legati al nostro vivere quotidiano che gettano luce su ipotetici “misteri” i quali rimangono tali fino al momento in cui si scopre la razionale e costruttiva spiegazione che puntualmente svela il mistero e diventa parte integrante di una nuova conoscenza.

 

Ciò che prima era ignoto e quindi, mistero, diventa noto e bagaglio di nuove opportunità per l’intera Umanità

La giornata di sabato, grazie alla partecipazione al convegno degli esperti della SIIA (Società Italiana di Ipnosi Analitica), gruppo di Medici, Psicologi – Psicoterapeuti coordinati dal Prof. Bruno Renzi, ha posto l’attenzione sui confini delle nostre conoscenze in fatto di Mente e Cervello”  sono le frontiere di ricerche e conquiste in terreni ancora inesplorati.


Il nostro gruppo esplorativo e divulgativo “Spazio Tesla” è fiero di aver offerto alla cittadinanza questa opportunità di crescita in termini di coscienza  e nuove scoperte, la nostra referenze scientifica dr.ssa Ornella Righi che ha introdotto e concluso la giornata seminariale è lieta di offrici questi interessanti spunti di riflessione:

 

Sempre di più si parla di nuovi paradigmi, in effetti si assiste in molti ambiti ad un cambiamento di quelle che erano convinzioni radicate ormai da anni .

A partire dalla salute, che è il mio ambito specifico, non si guarda più ad essa soltanto come assenza di una patologia, ma soprattutto ad una condizione di equilibrio che riguarda tutti gli aspetti della vita dell'individuo,fisico,psichico,ambientale e spirituale.  

 

Salute allora come risultato di un processo mirato a ritrovare continuamente un equilibrio dinamico all’interno di sé, e con l’ambiente circostante (inteso come ambiente fisico e legami interpersonali).

 

L’individuo si rende conto, non solo della  responsabilità personale della propria salute, seguendo corretti stili di vita ma anche che la dimensione spirituale ed emotiva , giocano un ruolo fondamentale per il benessere dell’individuo.

 

La salute scaturisce da un bilancio globale della persona nel quale si devono considerare anche le componenti psicologiche e spirituali. La spiritualità infatti non è una dimensione fra tante, ma essa permea e dà significato a tutta l’esistenza umana..

 

Per dare giusta espressione alla nostra sfera più intima occorre però fare “silenzio interiore” e connetterci con quella parte della nostra coscienza che viene spesso soffocata dal fragore della vita quotidiana, ma che è fondamentale perché informa ogni aspetto(anche quello fisico) della nostra esistenza  senza che noi ne siamo consapevoli.

 

 Esistono particolari esperienze, quali l’ipnosi  grazie alle quali  possiamo raggiungere un stato mentale diverso dall’ordinario, che ci consente di connetterci con il nostro Sé, liberando il nostro mondo interno da ombre che ci condizionano impedendo l’espressione più autentica del nostra identità e  la nostra evoluzione spirituale oltre che avere ripercussioni sul nostro stato di salute.

 

Attraverso questa  connessione otteniamo una nuova  visione del mondo e della realtà.

 

L’ipnosi ci consente quindi di  accedere sia al nostro subconscio sia  alla “Supercoscienza” che governa l’intero universo  e  che molto probabilmente comunica con la nostra coscienza attraverso interconnessioni istantanee e non separabili come dimostra la moderna Fisica Quantistica.


       med quant-10

 

 Cliccando qui è possibile scaricare il file pdf della D.ssa Righi       

 

 

 

                                                      IL VIAGGIO INTERIORE… L’ESPERIENZA PIU' BELLA

bolivia stargate-1(di Laura Groppi)

Racconto dal mio viaggio nell’auto-ipnosi, la mattina del 23 marzo 2014, accomunata con un gruppo di compagni di viaggio nel workshop condotto dal Prof. Bruno Renzi nel contesto del seminario:

                                                    Ipnosi e Nuovi paradigmi

Sembra un paradosso, ma la vera conoscenza sta all’interno di noi!

Dopo un momento critico iniziale in cui ho percepito una sorta di paura prima di… partire! Proprio come quando per la prima volta sono salita in aereo: in quel caso mi sentivo proiettata verso il cielo e verso l’esterno, con la paura di cadere nel vuoto, in questo caso mi sentivo spinta verso l’interno più buio e profondo,… il mio interno…

Man mano che scendevo sempre più nel viaggio interiore il buio iniziale si frammentava di luci colorate ed intense, quando il prof ha poi dato le indicazioni per il conto da 10 a 0 per scendere ancora più in profondità…il mio istinto di sopravvivenza”  ha fatto si che io facessi l’opposto, ovvero ho contato al contrario, quindi il primo viaggio è stato da me auto-interrotto.

La seconda volta invece sono riuscita a raggiungere lo stato di rilassatezza sufficiente per essere trasportata in una  trance vigile e questa volta la pace, la tranquillità e la ri-generazione sono state molto intense, ho provato un senso di beatitudine profondo, ho avuto la percezione che tutto il mio essere fluttuasse in questa luce a volte gialla a volte indaco, senza più nessun attrito con lo spazio ed il tempo.

Ho avvertito come se lo spazio nella stanza non fosse più calcolabile era come se io fossi seduta sulla sedia e nello stesso tempo vicino alle pareti, ho sentito il mio essere espanso in questo tempo e luogo,  o forse semplicemente ero oltre l’ordinaria percezione che abitualmente ho del mio corpo e dell’ambiente che mi circonda…

UN GRANDE SENSO DI LEGGEREZZA… ERA COME SE AVESSI TOLTO LE ZAVORRE, NON PERCEPIVO PIU' IL PESO DEL MIO CORPO!

THE DAY AFTER…

La mattina seguente ho sentito una forte ricarica,  ho avvertito la sensazione, mentre mi spostavo in auto,  di osservare il mondo circostante in un modo più ampio, come se il campo visivo si fosse allargato ed anche il mio stato di attenzione era più vigile, mi accorgevo di più cose contemporaneamente, potevo vedere e sentire più stimoli esterni allo stesso tempo.

Questa nuova visione purtroppo è stata man mano inghiottita dalla quotidiana frenesia della giornata lavorativa, dovrei  ripetere gli esercizi che ho imparato durante il workshop, sicuramente sarebbe efficace per pormi in un ottica di maggior  consapevolezza del qui ed ora della mia esistenza!   

Buon viaggio a TUTTI!…  Laura

 

 La "Micro" Riflessione di Riccardo

Riccardo Piacenza

L'attività svolta mi ha aperto le porte ad un mondo per me del tutto nuovo, permettendomi di dedicare un pò  di tempo al mio io ed ai miei pensieri più profondi.


La tecnica di rilassamento utilizzata, aiuta a liberare la mente dallo stress quotidiano e recuperare le energie nascoste delle quali siamo in possesso senza saperlo.


Al termine della sessione mi sono sentito estremamente rilassato e sto continuando a utilizzare tale tecnica quasi quotidianamente.

Riccardo Piacenza

 

Da Sinistra: Alberto Negri (Pres. Spazio Tesla), Dr. Nicola Crozzoletti, D.ssa Paola Roda, D.ssa Ornella Righi (Coord. Scient. Medico Spazio Tesla), Dr. Marco Umberto Verzella (V. Pres. Spazio Tesla), Prof. Buno Renzi (Pres. SIIA), Laura Groppi (Coord. Segret. Spazio Tesla), Dr. Marco Chisotti,  Dr. Antonello Musso, Dr. Ennio Martignago