Avvistamenti

Prove Generali 2...

 

In data 7 Dicembre 2012, le principali agenzie di stampa del Globo batterono la notizia relativa alla caduta di rocce spaziali sul territorio Usa e precisamente nello stato del Texsas.

Erano le ore 6,43 di quel 7 Dicembre quando telecamere di sorveglianza ed alcuni cittadini, immortalarono le lingue di fuoco provenienti dallo spazio, gli studiosi del George C. Marshall Space Flight Center della NASA che ha seguito il caso, hanno ipotizzato che il frammento roccioso entrato nella nostra atmosfera, provenisse dalla fascia degli Asteroidi (e questo non è molto salutare)..già perchè se questi frammenti iniziano a muoversi verso il nostro Pianeta, potrebbe significare che "qualcosa" li sta risvegliando, spingendoli verso di noi.

Nello stesso periodo, esplosioni "cosmiche" probabilmente causate da meteore in rientro nell'atmosfera, si sono udite anche in Regno Unito, Ontario, Canada, Russia, e se proviamo a  ricordare anche in Italia.. era il 18 Dicembre 2012 quando anche nella Pianura Padana si sono uditi dei Boati Misteriosi, liquidati come "Petardi" Link

 

Ecco perchè l'idea "dell'Intruso" (Planet X..Nibiru ?) torna in Pole Position..forse gli scienziati che "sanno", e che lavorano nell'ombra, stanno monitorando la situazione, che come si potrà notare è sotto gli occhi di tutti (es. cambiamenti climatici repentini, terremoti sempre più frequenti ecc..); ecco il perchè dello stupore di scienziati del calibro di Margherita Hack di fronte al disastro del meteorite Russo, la quale in un'intervista a Il Fatto Quotidiano ha dichiarato: .. è assolutamente anomalo che i meteoriti, attratti dalla gravità terrestre, non siano stati bruciati dall’atmosfera. Un fenomeno sicuramente fuori dal comune che può verificarsi, a detta dell’astrofisica, solo nel caso in cui il meteorite diretto verso la Terra abbia dimensioni tali da non essere consumato completamente dall’atmosfera, altrimenti il risultato sarebbe quello di vedere le scie luminose tipiche delle stelle cadenti.

 

 

 

Se nei prossimi mesi si dovessero intensificare terremoti, eruzioni vulcaniche, sconvolgimenti climatici e piogge anomale di meteoriti…allora sapremo che il Pianeta X  e/o qualche altro "intruso" saranno davvero vicini a noi, probabilmente a ridosso dell’ampia cintura di asteroidi tra le orbite di Marte e di Giove, per noi Terrestri saranno ani difficili.

"Gole profonde" dicono che gli scienziati della NASA sono già al lavoro per contrastare questi scenari, all'Agenzia Spaziale Americana sanno bene che è solo questione di tempo e di tempo pare ne rimanga poco.

Come ipotizzato, un “aiuto inatteso” potrebbe unirsi agli sforzi dei Terrestri, Entità Extraterrestri che da sempre monitorano le varie zone di Gaia non sono qui per nulla…conoscono ogni cosa meglio di noi, da milioni di anni e potrebbero intervenire..noi li attenderemo ben volentieri per la nostra sopravvivenza, sia questa minata da una minaccia che proviene al di fuori del nostro Pianeta che una Interna generata dall' Uomo...

 

Alberto Negri