Avvistamenti

Quattro Strane Luci nel Cielo di Piacenza

I VACCARI - Trenta testimoni raccontano: si muovevano velocissime a bassa quota «Quattro strane luci nel cielo»
 
PIACENZA -  (mir)  Misteriosi oggetti in volo nel cielo sopra Piacenza. E c’è chi grida agli ufo.
Possibile invasione aliena a parte, è una certezza che una trentina di piacentini, nella notte di sabato 9 Giugno 2012, si siano visti passare sopra la testa alcune luci a velocità supersonica e ad altezza non elevata.
 
 
E visto che dalla base dell’aeronautica militare di San Damiano non risulta per quell’ora nessun caccia né in partenza, né in arrivo,  qualche elemento di mistero effettivamente resta. I testimoni sarebbero almeno trenta, ossia tutti coloro che sono passati sulla  provinciale di Carpaneto attorno alla mezzanotte di sabato. Un piccolo capannello si è formato all’altezza
del bivio per I Vaccari.
 
Chi c’era, racconta di alcuni punti luminosi che si muovevano vorticosamente per alcuni minuti, prima di sparire in un lampo. Tutti sono rimasti molto colpiti, qualcuno quasi choccato.
 
 
C’è chi ha immediatamente affidato a Facebook il suo stupore: «Erano quattro luci, tre gialle e una rossa. Si muovevano in formazione, poi le tre gialle sono sparite in un attimo, invece quella rossa ha continuato la sua rotta e ci ha sorvolato.
Giuro che ci è passata veramente a una distanza molto ravvicinata».
Subito si è scatenato il dibattito, tra quanti credono che effettivamente sia accaduto qualcosa di anomalo, e non escludono l’ipotesi ufo, e chi invece individua la spiegazione in un’esercitazione aerea o qualcosa di simile. «La spiegazione non rende bene quanto abbiamo visto – aggiungono altri – solo chi c’era e ha assistito alla scena può capire. Altre volte abbiamo visto gli aerei passare, ma questi non erano sicuramente i soliti caccia.
 
E non erano neppure i fulmini legati al temporale. Magari qualcun altro ha assistito da altre zone della provincia e ci sa dare una spiegazione più chiara. Anche se restiamo convinti che sia successo qualcosa di anomalo»
 
Tratto da Libertà del 11.06.2012 pag. 17